La conciliazione

  1. Vai alla navigazione
  2. Vai all navigazione secondaria
  3. Vai al contenuto
 
 
 
La conciliazione
 
www.centroconsumatori.tn.it/138d708.html
 

Navigazione secondaria

Conciliazione
 

Contenuto

La conciliazione delle controversie di consumo

Cos’è la conciliazione?

E’ un metodo per risolvere le liti. Molto semplice, fondato sulla volontà delle parti di trovare un accordo. E’ fondamentale che i consumatori possano realizzare concretamente i loro diritti, senza dover affrontare i costi, i tempi e i rischi di un’azione giudiziaria ordinaria. La
conciliazione è lo strumento su cui puntare per permettere ai consumatori l’accesso a forme di giustizia alternativa.

Perché ricorrere alla conciliazione?



Si ricorre alla conciliazione quando la divergenza creatasi tra l’impresa e il consumatore non può essere ricomposta da loro stessi. Ci sia avvale allora di appositi organi di conciliazione per trovare una soluzione adeguata e imparziale nell’interesse delle parti litiganti. La conciliazione ha alcuni importanti vantaggi:
  • Far dialogare le parti
  • Soluzioni in tempi celeri
  • Costi contenuti
  • Non serve l’assistenza di un legale
  • Riservatezza (non esistono udienze pubbliche)

Il verbale di conciliazione

Nel caso la conciliazione si concluda col raggiungimento di un accordo totale o parziale, questo avrà valore di contratto e le parti si impegneranno a dare esecuzione al medesimo nei termini da loro stabiliti. Se al contrario, le parti non arrivano ad un accordo, non si perde alcun diritto e le stesse possono avviare una causa giudiziaria. Qualora una delle parti non si attenga agli impegni assunti nel verbale di conciliazione, l’atto, verificato nella sua regolarità formale, viene omologato con decreto del Presidente del Tribunale o dal Giudice di Pace, divenendo immediatamente titolo esecutivo per l’espropriazione forzata o altra forma specifica di esecuzione.

La figura del conciliatore

Il conciliatore è la persona che aiuta le parti a trovare l’accordo, non imponendo mai decisioni. La sua attività non è disciplinata da una precisa normativa né vi è un albo nazionale dei conciliatori cui iscriversi. Solo la C.C.I.A.A., autonomamente, ha formato i conciliatori e messo a loro disposizione un albo. La figura del conciliatore è molto importante, infatti, spetta a lui la:
  • Gestione del conflitto
  • Gestione della comunicazione
  • Gestione della negoziazione
  • Gestione dei problemi tecnici

Dove si può conciliare?

Associazioni dei consumatori
: tra i compiti delle associazioni c’è quello di risolvere i problemi del consumatore con le controparti, partendo dalla consulenza fino all’assistenza extragiudiziale.

Tribunale: durante una causa le parti possono in qualsiasi momento mettersi d’accordo e chiudere la controversia. In ogni caso l’art. 183 del Codice di Procedura Civile impone al Giudice di tentare una conciliazione tra le parti.

Giudice di Pace: presso i G.d.P. è possibile conciliare qualsiasi controversia. Dove trovare i G.d.P. in Trentino:
  • Borgo Valsugana, Via della Fossa, 5, 0461 754788.
  • Cavalese, Piazza Verdi, 5, 0462 341047.
  • Cles P.zza Municipio, 3, 0463 625098.
  • Fiera di Primiero, Via Fiume, 10, 0439 762727.
  • Fondo, P.zza S. Giovanni, 38, 0463 830491.
  • Malè, Via Trento, 40, 0463 903004.
  • Mezzolombardo, Corso del Popolo, 35, 0461 606041.
  • Pergine Valsugana, Via 3 Novembre, 36, 0461 512769.
  • Riva del Garda, Via Bastione, 3, 0464 557247.
  • Rovereto, P.zza Leoni, 22, 0464 430570.
  • Tione di Trento Vial Mons. Donato Perli, 2, 0465 324990.
  • Trento, v. Diaz, 15, 0461 238828 - 235875.

C.C.I.A.A.: C.C.I.A.A.: presso la Camera di Commercio I.A.A. di Trento è attivo, fin dal 1998, il Servizio di conciliazione , che, attraverso mediatori appartenenti a diverse figure professionali, opera nell'ambito di molte tipologie di controversie, di consumo e non, che possono insorgere fra imprese, fra imprese e consumatori e fra privati. L'indirizzo é Via Dordi 24, 38122 Trento, tel.0461/887203-213-372; fax 0461/887286; e-mail:conciliazione@tn.camcom.it; sito internet: www.tn.camcom.it.

Difensore Civico: il Difensore Civico è competente a conciliare le controversie tra il cittadino e la pubblica amministrazione. Trovate il Difensore Civico della Provincia di Trento a questo indirizzo:
Galleria Garbari, 9 - TRENTO tel: 0461 213203 numero verde: 800 851026.

Autorità Energia Elettrica e Gas: gli utenti di elettricità e gas che non riescano a risolvere le controversie con il loro fornitore possono rivolgersi all’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas che ha sede in:
Piazza Cavour 5, 20121 Milano, Tel 02 8586871

Co.Re.Com.: in caso di controversie con operatori della telefonia è possibile promuovere la conciliazione presso il Comitato Regionale delle Garanzie nelle Telecomunicazioni che ha sede in:
Via Manci 27, 38100 Trento, Tel 0461 213197.
http://www.consiglio.provincia.tn.it/consiglio/comitato_servizi_radiotv.it.asp

Autorità Garanzie nelle Comunicazioni
: gli utenti di telefonia che non riescano a risolvere le controversie con il loro fornitore e si siano già rivolti al Co.Re.Com., possono rivolgersi all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni che ha sede in:
Palazzo Torre Francesco — Isola B5, 80143 Napoli, Tel 081 7507111

Ordini professionali: i Consigli degli Ordini professionali hanno il compito di conciliare le controversie tra i consumatori e i propri iscritti. I Consigli degli ordini, inoltre, sono tenuti a dare il parere sulla liquidazione delle parcelle dei professionisti nonché a valutarne la congruità e la conformità alla legge.

Controversi bancarie: nel caso in cui il reclamo diretto alla vostra Banca non sia andato a buon fine è possibile sottoporre la controversia presso le seguenti sedi:

Ombudsman bancario: dal 15 ottobre 2009 la competenza dell’Ombudsman è limitata alle controversie aventi ad oggetto i servizi e le attività di investimento e le altre tipologie di operazioni non assoggettati al titolo VI del Testo unico bancario e quindi escluse dal sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie che ha iniziato la propria operatività il 15 ottobre 2009 con la denominazione di Arbitro Bancario Finanziario (ABF).
Se è richiesto un risarcimento del danno, la questione rientra nella competenza dell’Ombudsman se l’importo richiesto non supera € 100.000,00.
Il cliente – non oltre due anni dall’operazione contestata - deve prima di tutto rivolgersi all’Ufficio reclami della banca, che nel termine previsto dalla stessa banca dovrà far sapere se accoglie o meno il reclamo. In appello il cliente può ricorrere entro un anno all’Ombudsman, che deve decidere entro 90 giorni, termine che può essere prolungato per avere documentazione necessaria alla decisione.
Il ricorso all’Ombudsman è totalmente gratuito e non preclude il ricorso all’Autorità giudiziaria o ad altro organismo conciliativo.
L’Ombudsman Bancario, che ha sede in: via delle Botteghe Oscure, 54 - 00186 Roma
Telefono: 06 674821 Fax: 06 67482251 E-mail: segreteria@ombudsmanbancario.it
Per approfondimenti:
http://www.conciliatorebancario.it/ombudsman.html

Arbitro Bancario Finanziario: è un sistema di risoluzione delle controversie tra clienti e sistema bancario e finanziario: facile, economico e imparziale. All'Arbitro Bancario Finanziario possono essere sottoposte le controversie che coinvolgono:
banche, intermediari finanziari iscritti negli elenchi di cui agli artt. 106 e 107 del Testo Unico Bancario (TUB) nonchè i confidi e i cambiavalute di cui all'art.155 del TUB;
Istituti di moneta elettronica (IMEL) che operano in Italia;
Poste Italiane per l'attività di Bancoposta;
banche e intermediari esteri operanti in Italia.
L'Arbitro Bancario Finanziario può decidere tutte le controversie che riguardano operazioni e servizi bancari e finanziari quali i conti correnti, i mutui, i prestiti personali:
- fino a 100.000 euro, se il cliente chiede una somma di denaro;
- senza limiti di importo, se il cliente chiede soltanto l'accertamento di diritti, obblighi e facoltà (ad esempio, quando si lamenta la mancata consegna della documentazione di trasparenza o la mancata cancellazione di un'ipoteca dopo aver estinto un mutuo).
N.B. Il ricorso all'Arbitro Bancario Finanziario deve essere presentato entro 12 mesi dal previo invio all’intermediario di un reclamo scritto all'intermediario.
Per approfondimenti e per scaricare il modello di ricorso:
www.arbitrobancariofinanziario.it

Camera di Conciliazione ed Arbitrato presso la CONSOB per reclami aventi per oggetto prodotti finanziari, investimenti e comportamento (scorretto, poco trasparente) degli intermediari.
Via Giovanni Battista Martini, 3 - 00198 Roma
telefono +39 06 84771 (centralino)
Le comunicazioni da inoltrare alla Camera di Conciliazione ed Arbitrato presso la CONSOB devono essere spedite a:
Via G. B. Martini, 3 - 00198 Roma
Fax: 06 8416703 - 06 8417707
Per approfondimenti:
http://www.camera-consob.it/

Telecom Italia Spa: presso CRTCU, P. zza R. Sanzio 3, 38122 Trento.

Operatore 3: presso CRTCU, P. zza R. Sanzio 3, 38122, Trento.

Poste Italiane Spa: presso CRTCU, P. zza R. Sanzio 3, 38122 Trento.

TIM: presso CRTCU, P. zza R. Sanzio 3, 38122 Trento.

Wind: presso CRTCU, P. zza R. Sanzio 3, 38122 Trento.

Pulitintorie: per problemi che riguardano danni o smarrimenti in Lavanderia è possibile rivolgersi al Comitato Difesa Consumatori del Trentino, con sede in:
Via della Malvasia 95, 38100 Trento, Tel 0461 984577

Manutenzione e verifica degli impianti termici: presso il Servizio Pianificazione Energetica della PAT, Via Gilli 4, 38100 Trento, Tel 800277353

Conciliazione in Europa: in caso di controversie tra Paesi europei è possibile rivolgersi al Centro Europeo Consumatori con sede in:
Via Brennero 3, 39100 Bolzano, Tel. 0471 980939.

Pagine web di riferimento

www.centroconsumatori.tn.it
www. euroconsumatori.org
www.tn.camcom.it
www.agcom.it
www.autorita.energia.it

Foglio info CP13
Situazione al 09.05.2014
 
 

stamparespedireTop
Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti - via Petrarca, 32 - 38100 Trento
Tel. 0461-984751 | Fax 0461-265699 | Orario: Lun - Ven 10 - 12 e 15 - 17
www.centroconsumatori.tn.it | info@centroconsumatori.tn.it