Assicurazioni auto

  1. Vai alla navigazione
  2. Vai all navigazione secondaria
  3. Vai al contenuto
 
 
 
Assicurazioni auto
 
www.centroconsumatori.tn.it/147d237.html
 

Navigazione secondaria

Assicurazione & previdenza
 

Contenuto

Assicurazioni auto

Che cosa copre la polizza auto?

La polizza di RC auto copre i danni involontariamente cagionati a terzi o ai trasportati dalla circolazione del veicolo assicurato, fino al massimale stabilito, minimo per legge di almeno € 6.000.000,00.
L’unico a non essere risarcito dalla polizza RCA è il conducente del veicolo che ha provocato il sinistro, nel caso dovesse subire danni fisici. Per lui può essere interessante stipulare una copertura che lo tuteli da tali eventi, ma solo se non è già in possesso di una polizza infortuni!

A chi si rivolge la polizza RCA?

Questa assicurazione è obbligatoria per tutti gli autoveicoli, i motocicli, i ciclomotori ed i natanti. Chi viaggia in automobile senza assicurazione rischia sanzioni severe e multe salatissime.

L’assicurazione auto è necessaria anche se un veicolo non viene utilizzato ma viene parcheggiato su un luogo/parcheggio pubblico.

Date informazioni veritiere al momento della stipulazione del contratto!


L‘assicuratore accerta con una serie di domande il grado di rischio e quindi la tariffa da applicare nel contratto assicurativo. Se date informazioni non veritiere l‘assicurazione può chiedere il rimborso di quanto versato al terzo (applicando il diritto di rivalsa).

Consigli utili:


L’esperienza suggerisce una serie di buone regole da osservare al momento della sottoscrizione di una polizza RC auto:
  • verificate sotto la voce „esclusioni e rivalse“ se la compagnia assicurativa rinuncia al diritto di rivalsa in caso di guida in stato di ebbrezza o con la patente scaduta o in caso di guida di persona minore di 18 anni (certe assicurazioni prevedono delle clausole d’esclusione);
  • prima di sottoscrivere il contratto, verificate la corrispondenza dei dati contenuti nella polizza con quelli riportati sul libretto di circolazione e il codice fiscale;
  • trasmettete sempre una copia del libretto di circolazione alla compagnia assicuratrice;
  • controllate che non siano state aggiunte garanzie non richieste (p. es. tutela giuridica, tutela del conducente ecc.);
  • scegliete sempre il frazionamento annuale invece di quello semestrale, in quanto Vi costerà meno;
  • franchigie: la franchigia è consigliabile purchè faccia diminuire il premio assicurativo.


Durata dell’assicurazione RC Auto: sparisce il rinnovo automatico delle polizze!


D’ora in poi, tutti gli assicurati auto, dovranno ad ogni scadenza stipulare un nuovo contratto, cercando possibilmente condizioni economiche migliori! Le clausole contrattuali, infatti, che prevedevano il rinnovo automatico non valgono più, sono addirittura nulle! E’ quanto stabilito dal Decreto Legge 18 ottobre 2012, n. 179 “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese”, convertito con la L. 221 del 17 dicembre 2012, che introduce un nuovo art. 170bis (Durata del contratto) nel Codice delle assicurazioni private (D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209).

Ora il nuovo art. 170bis del Codice delle assicurazioni private stabilisce che il contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti non può essere stipulato per una durata superiore all'anno e non può essere tacitamente rinnovato, in deroga alle disposizioni del codice civile.
Inoltre, dal divieto di rinnovo automatico sono interessati anche gli altri contratti assicurativi eventualmente stipulati in abbinamento a quello di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli.

Per tutti i contratti ancora in corso al momento di entrata in vigore del Decreto Sviluppo, il divieto di tacito rinnovo si applica per la scadenza successiva al 1 gennaio 2013.

Nelle ipotesi di contratti in corso di validità alla data di entrata in vigore del presente decreto con clausola di tacito rinnovo, e' fatto obbligo alle imprese di assicurazione di comunicare per iscritto ai contraenti la perdita di efficacia delle clausole di tacito rinnovo con congruo anticipo rispetto alla scadenza del termine originariamente pattuito nelle medesime clausole per l'esercizio della facoltà di disdetta del contratto.

Le polizze via telefono o via internet

Spesso consentono un notevole risparmio sul costo della polizza (soprattutto per conducenti senza incidenti), perché il cliente tratta direttamente con l’assicurazione e non tramite un agente. Però anche qui è importante verificare attentamente le clausole sull’esclusione e sul diritto di rivalsa. È anche bene verificare che la copertura non sia limitata al solo guidatore. Il pagamento del premio si effettua direttamente alla compagnia ed il contratto, con il contrassegno assicurativo, arriva per posta al domicilio. Le polizze RCA fatte via telefono o internet prevedono in genere un diritto di recesso di almeno 14 giorni. In caso di sinistro, la segnalazione va fatta secondo quanto previsto nella polizza.


Le garanzie accessorie


Sono facoltative e non obbligatorie le garanzie: kasko, furto, incendio, cristalli, tutela giudiziaria, tutela del conducente, assistenza, eventi socio-politici, eventi atmosferici, gancio e rischio statico. Queste coperture risarciscono i danni derivanti da eventi non previsti nella polizza RC Auto.



Pagina web di riferimento

http://www.ivass.it : nella pagina iniziale, guardando il menù “informazioni utili” potete trovare il link RC Auto: Preventivi, con i recapiti Internet delle compagnie assicurative.

Foglio info AP01
Situazione al 20.06.2018


 
 

stamparespedireTop
Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti - via Petrarca, 32 - 38100 Trento
Tel. 0461-984751 | Fax 0461-265699 | Orario: Lun - Ven 10 - 12 e 15 - 17
www.centroconsumatori.tn.it | info@centroconsumatori.tn.it