Le donazioni

  1. Vai alla navigazione
  2. Vai all navigazione secondaria
  3. Vai al contenuto
 
 
 
Le donazioni
 
www.centroconsumatori.tn.it/151d214.html
 

Navigazione secondaria

Diritto del consumo & pubblicità
 

Contenuto

LE DONAZIONI
Fare beneficenza in modo consapevole e sicuro

Le donazioni

Sono sicuro che il denaro dato in beneficenza serva realmente al perseguimento di una buona causa? Le donazioni sono atti volontari che vengono dal cuore e non devono essere condizionate: diffidate da richieste di denaro pressanti o poco chiare, pretendete di vedere il materiale riguardante l’associazione e gli obiettivi della stessa; se ricevete un rifiuto, abbandonate! Evitate di “differenziare” eccessivamente le donazioni, elargendo piccole somme a varie organizzazioni, poiché così salgono i costi di gestione; concentratevi piuttosto su un numero ristretto di beneficiari ai quali donare importi maggiori, potrete seguirne meglio l’attività.

Raccolta di fondi a casa o per strada

Attenzione a chi punta sull’effetto sorpresa! Non accettate subito di sottoscrivere iniziative per strada o di dare denaro, soprattutto se le richieste sono insistenti o non vi viene lasciato il tempo di riflettere. In alcuni casi i soggetti impegnati nelle raccolte di fondi sono professionisti retribuiti a seconda della loro abilità. Prendete tempo, fatevi lasciare tutto il materiale relativo all’organizzazione, all’iniziativa da finanziare e pretendete le generalità della persona che propone l’iniziativa e riferite che deciderete con calma dopo aver effettuato tutte le verifiche necessarie. Nell’incertezza è preferibile scegliere le organizzazioni che permettono di effettuare bonifici rispetto a quelle che chiedono soldi in contanti. Se l’organizzazione soddisfa i requisiti di serietà e affidabilità richiesti, potete così contare anche su una ricevuta del versamento da allegare per la detrazione dalla dichiarazione dei redditi.

Se ricevete lettere promozionali per la raccolta di fondi senza che abbiate avuto precedentemente contatti con l’organizzazione che vi scrive, diffidate. Chiedete dove ha preso il vostro indirizzo e, se non interessati, chiedete che lo stesso venga cancellato.

I costi

E’ giusto che una parte delle somme donate venga usata per la copertura dei costi di gestione della raccolta dei fondi, ma devono essere contenute e comunque non dovrebbero superare il 35%.

Beneficenza e tasse

Bisogna distinguere tra le donazioni che in occasione della dichiarazione dei redditi possono essere detratte direttamente dall’imposta (oneri detraibili) e quelle deducibili dall’imponibile (oneri deducibili).

Oneri deducibili: si possono dedurre dal reddito complessivo le erogazioni liberali a favore di
  • ONLUS.
  • ONG.
  • Organizzazioni non governative nei Paesi in via di sviluppo.
  • Istituzioni e comunità religiose.
  • Enti universitari, di ricerca pubblica e gli enti parco regionali e nazionali.

Oneri detraibili: detrazione d’imposta sono previste se si effettuata la donazione a favore di
  • ONLUS.
  • Associazioni di promozione sociale iscritte nei registri di cui alla legge 383/2000.
  • Società di mutuo soccorso.
  • Società ed associazioni sportive dilettantistiche.
  • Istituzioni pubbliche o associazioni riconosciute legalmente, senza scopo di lucro che svolgano attività esclusivamente nel settore dello spettacolo.
  • Popolazioni colpite da calamità attraverso organizzazioni specifiche.


Il Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Trento, con sede a Trento in via Renato Lunelli 4, 381212 Trento, n. telefonico 0461 916604 è a disposizione per fornire informazioni ai cittadini sulle associazioni di volontariato realmente impegnate nel sociale. Il Centro Servizi per il Volontariato, inoltre, sta promuovendo la cultura dell’eticità delle Associazioni.

Alcune regole per verificare la serietà delle Associazioni:

  1. Prendete tempo
  2. Conoscete il nome del proponente
  3. Conoscete l’esatta denominazione dell’associazione/organizzazione
  4. Conoscete l’indirizzo della sede dell’associazione/organizzazione
  5. Conoscete l’attività, magari facendo visita alla sede per vedere della documentazione
  6. Verificate presso il Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Trento la serietà dell’associazione/organizzazione
  7. Fatevi lasciare del materiale e gli estremi per effettuare un bonifico o un pagamento mediante bollettino postale.
  8. Se vi sottopongono un modulo, non firmate prima di aver capito bene di cosa si tratta, chiedetene copia e spostate il momento della sottoscrizione.
  9. Se ricevete materiale promozionale a casa chiedete dove è stato preso il vostro nominativo e chiedete che venga cancellato dagli elenchi dei destinatari
  10. In caso di mancanza di informazioni o di eccessiva fretta, abbandonate!
Pagine web di riferimento

www.centroconsumatori.tn.it
www.volontariatotrentino.it
www.agenziaentrate.it (Call Center Agenzia Entrate 848 800 444)
www.istitutoitalianodonazione.it

Foglio info CP15
Situazione al 05.11.2018
 
 

stamparespedireTop
Centro di Ricerca e Tutela dei Consumatori e degli Utenti - via Petrarca, 32 - 38100 Trento
Tel. 0461-984751 | Fax 0461-265699 | Orario: Lun - Ven 10 - 12 e 15 - 17
www.centroconsumatori.tn.it | info@centroconsumatori.tn.it